Una nave vivente

Nave vivente

Forse con questo post potrò far capire perché mi piacciono tanto le formiche. Questi insetti si dimostrano ancora una volta sorprendenti e più che mai flessibili, adattandosi ai rapidi cambiamenti ambientali. La questione riguarda le Formiche di Fuoco. Come è ben spiegato in questa pagina, gli insetti di tale specie dell’Amazzonia costruiscono le loro colonie sottoterra. Capita però che le forti precipitazioni riempiano l’intricata serie di passaggi e camere, costringendo le formiche a abbandonare la propria casa. Questa specie non fugge via seguendo il principio dell’ognun per sé, Dio con tutti, ma forma invece delle vere e proprie scialuppe di salvataggio incastrando tra loro le zampe, le mandibole e i corpi di tutti gli appartenenti alla colonia. In questo modo è possibile portare in salvo le larve e la regina, garantendo così un futuro alla colonia. Questa verrà poi rifondata sottoterra non appena tale nave vivente troverà un approdo sicuro.
Ovviamente vien da chiedere: ma le formiche sott’acqua si sacrificano per fare da carena? Niente affatto! La loro salvezza sta nei peli. Questi infatti, presenti sul corpo delle formiche, servono a creare uno strato impermeabile che si avvale anche del corpo delle “sommozzatrici” per catturare delle piccole bolle d’aria al di sotto della zattera vivente. Ciò comporta due grandi vantaggi: le formiche non muoiono
essendo così dotate di una riserva d’aria e nel complesso la nave migliora la propria galleggiabilità. Vedere per credere.

 

Link

Annunci

E ora scrivi qualcosa tu!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...