Su me stesso

Penso sia anche giusto dare qualche tratto saliente di me stesso.
Sinteticamente: mi chiamo Andrea, ho 26 anni, una Laurea Triennale in Fisica e un’inclinazione alla scrittura. Eccomi in una foto di repertorio:

Foto scattata all’interno del celebre tunnel Ginevra-Gran Sasso, 432° km. Quelli bianchi sono i neutrini.

 

Ma forse un individuo è principalmente quello che fa e non quello che dice (o scrive). Se è così, beccatevi ‘sta lista della spesa: vi dirà alcune delle cose che sono riuscito a fare fino ad adesso (e poiché adesso corre sempre in avanti dovrò ricordarmi di aggiornarlo, di tanto in tanto).

E a proposito, ecco una versione aggiornata del mio Curriculum Vitae.

Giugno 2013 – Settembre 2013

  • Ho (finalmente) conseguito la Laurea Triennale in Fisica.
  • Stage per la preparazione della tesi triennale svolto presso l’Osservatorio Astrofisico di Torino. L’attività svolta consisteva nell’utilizzo dei dati della missione Kepler della NASA per la determinazione della frazione di stelle di piccola massa (nane M) ospitanti pianeti in transito di tipo terrestre nella regione di abitabilità; sviluppo di tools software di tipo statistico in ambiente IDL per l’analisi combinata dei candidati Kepler attorno a stelle fredde e infine sviluppo di un piano di lavoro per la comunicazione al grande pubblico dei risultati ottenuti, con particolare riferimento al contesto della individuazione di pianeti gemelli della Terra orbitanti attorno a stelle come il Sole.

Gennaio 2012 – Marzo 2013

  • Sono tornato in Istituto a fare lo studente. Ancora per poco (spero).
  • Collaboro con un magazine regionale: Piemontemese.it.
  • Mi sono interessato ad alcuni corsi online gestiti da Coursera.
  • Ho partecipato al workshop Young Active Watchers.
  • Sto sperimentando dispositivi elementari tramite il framework open source Arduino.
  • Mi diletto seriamente con l’HTML 5, il CSS, qualche riga di Javascript e ho un tomo di C++ a riposo sul pavimento (dove è giusto che stia).

2 Maggio – 30 Novembre 2011

  • Vincitore di una borsa di ricerca a tempo pieno presso CSP – Innovazione nelle ICT.
    Gestione della piattaforma web di progetto, Astronomia in rete per la divulgazione scientifica, con stesura di articoli divulgativi di carattere astronomico/astrofisico – raccolti qui in pdf. Utilizzo base dello standard web HTML5. Creazione di format video volti alla divulgazione scientifica (sono più sotto) e gestione della pagina flickr correlata. Osservazione diretta di alcuni corpi celesti come il Sole, la Luna e Giove – effettuata attraverso la strumentazione a disposizione: telescopio portatile Meade ETX 125 mm – e allestimento di un servizio di streaming live. Collaborazione con altre realtà presenti sul territorio piemontese quali l’Osservatorio Astronomico di Torino e il relativo Planetario, l’Osservatorio di Luserna San Giovanni e l’Osservatorio di Alpette.

Febbraio-Maggio 2010

  • Workshop “Dal Book al Booktrailer: i nuovi linguaggi”: un progetto a cura di Annarita Briganti (giornalista di Repubblica) e del Circolo dei Lettori di Torino, in collaborazione con il Laboratorio Multimediale G. Quazza con realizzazione del booktrailer del libro Nel mare ci sono i coccodrilli, di Fabio Geda. Presentato al Salone del Libro 2010. Liberamente visionabile sul web (qui).

Qualche riconoscimento letterario

  • Presente nella graduatoria del Concorso Centorighe 2012.
    Riferimenti web: 1 e 2 (graduatoria) e a breve il racconto!
  • Sono tra i vincitori del concorso Parole dal Futuro (2012).
    Sono stato incluso nel Progetto Giovani di Collisioni 2012 – The Wind, festival di letteratura e musica svoltosi a Barolo nel mese di luglio.
    Riferimenti web: qui il raccontino.
  • Menzione speciale per l’articolo Artigiani del cielo. Premio Piemonte Mese 2012. Riferimenti web: 1, 2 e 3.
  • Menzione speciale e premiazione per la recensione di un libro universitario nel concorso per studenti “L’università senza libri è come …” promosso dal Consiglio degli Editori Accademici e Professionali dell’AIE. Riferimento web: qui.
  • Assegnazione di una borsa di studio da parte della Fondazione Einaudi – centro studio Luigi Einaudi di Torino, per la tesi breve su Karl R. Popper dal titolo Breve vademecum contro la società delle formiche (giugno 2011).
  • Selezionato per il volume di racconti del concorso “IMAGINARIUM – 3 COLORI PER LA 3”, promosso dalla circoscrizione 3 di Torino. Riferimento web: qui.
  • Sono tra i vincitori della seconda edizione del Premio International Inner Wheel Europa (2010), promosso dall’Università di Torino. Il mio racconto è incluso nell’e-book del detto premio. Riferimenti web: 1 e 2.
  • Premiato nel concorso Scrivilo Forte 2010, osservatorio letterario giovanile per il Piemonte. Presente nella relativa antologia edita dalla casa editrice Cattedrale, ho frequentato le lezioni di scrittura e narrazione organizzate dal progetto e tenute da scrittori affermati. Riferimenti web: il racconto e qui, a pagina 14.
  • Presente nella quarta antologia del concorso Stefano Marello (anno 2009).
  • Altri miei scritti, pur non essendo vincitori di alcun premio, sono in giro per il web. Qui un modesto esempio.

Produzioni video

Ho girato e montato alcuni video all’interno del progetto Astronomia in rete.

Sul web sono presenti:

Alcune delle persone e delle cose che mi piacciono (in ordine casuale)

Doctor who, Internazionale, i treni, Barcellona, i gamberetti, Mr Wiggles, la briscola, De André, guidare con i finestrini abbassati, l’odore di alcuni tipi di tabacco, Caesar III, ascoltare, pirografare, il Kirkuk Kaffé, i Rammstein, gli scacchi, cercare Wally, trovare Wally, parlare alle persone che non vedo da tanto tempo come se le avessi salutate il giorno prima, Halo, le banane, Gaudì, il suono degli archi, il colore arancione abbinato al nero, Woody Allen, osservare gli animali, i miei compagni di viaggio, fare ridere chi mi sta attorno, il cappuccino con 2 bustine di zucchero, lavorare di notte, Nietzsche, le patatine fritte di Bruxelles, il Fandango di Boccherini, le autoreggenti, barare a carte, ricordare il passato, Leopardi, Firenze, i pantaloni corti, gli scatti fotografici rubati, il latte di mandorla, Fantozzi, Asterix e Obelix, modellare tavole di legno, l’ordine, il disordine, le formiche, Calvino, il termometro di Galileo, le percussioni, la Pinã colada, gli oggetti vecchi e (ormai) inutili, il calore di un bivacco, le biciclette, l’odore del bosco e tante cose infinite, ancora non nominate – Neruda docet.

Annunci

17 thoughts on “Su me stesso

    • Ti ringrazio molto per l’apprezzamento! Ho scoperto pochi giorni fa il tuo/vostro blog: di solito mi presento brevemente quando il cursore è attratto dal pulsante “Iscriviti”, ma questa volta, vista la pagina in cui stiamo scrivendo, sarebbe un po’ troppo ridondante ;)
      Vi seguo con interesse, al prossimo post!

  1. Ti adoro e ti adorerò sempre caro il mio Biggio … ho sempre saputo che avresti fatto grandi, GRANDISSIME cose!

    • Non so come, non so perché, ma il tuo commento mi è sfuggito fino a oggi.
      Il nome si riferisce a un celebre fisico che ha dato contributi fondamentali nel campo della meccanica quantistica – se vuoi saperne di più pigia qui ;)

  2. sei fisico e scrittore, hai il tema uguale al mio, hai un titolo di blog che da solo è una poesia, e potrei andare avanti con una serie di altre cose. mannaggia che non t’ho incontrato prima (grazie a marta-tramedipensieri per il reblog).

E ora scrivi qualcosa tu!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...